Energie#LabFest

Il Liceo “Edoardo Amaldi”, attraverso il ricco e articolato programma estivo “Energie”, ha aderito con convinzione alle iniziative dedicate dal Ministero dell’Istruzione all’apprendimento trasversale e alla socializzazione con il cosiddetto “Piano Scuola Estate 2021”, finalizzato alla riparazione dei danni culturali e relazionali che hanno colpito i giovani in seguito al lockdown e alla sospensione prolungata della didattica in presenza nell’emergenza sanitaria da Covid-19.

Tra i molti soggetti esterni coinvolti in Energie, vi è anche l’Associazione culturale PerCorsi, che già dallo scorso anno scolastico collabora con il Liceo su diversi progetti legati alla formazione nell’ambito dell’Educazione civica, della cittadinanza globale, multiculturale e multilinguistica. PerCorsi ha proposto alcuni laboratori che si sono svolti tra luglio e agosto 2021, dando anche vita ad un gruppo di “Incontro con i libri e con gli autori”. In un’ottica di continuità rispetto a queste attività avviate, e allo scopo di fornire ai gruppi strumenti/prodotti concreti, si è così deciso, in una partnership ideativa tra la Scuola e l'Associazione, di realizzare un “LabFest” in grado di funzionare da contenitore di differenti proposte, partite totalmente dalle esigenze e dalle curiosità studentesche. Da queste stesse è nato anche un logo di “Energie” interamente ideato da una studentessa, che fa attualmente parte del “Amaldi Social Media Team”, che è stato costituito nel mese di luglio, e che coordinerà e gestirà – sotto la guida di docenti e formatori esperti – le pagine Facebook, Instagram ufficiali della scuola, oltre che il canale YouTube, dal quale saranno trasmessi gli eventi in programma.

L'approdo del progetto sarà un programma di incontri di analisi e discussione, basati su libri e/o contenuti multidisciplinari su temi di stretta attualità, legati alla ricerca scientifica in differenti ambiti, alla divulgazione e all’applicazione – non sempre scontata – di specifiche discipline, in maniera trasversale. Partendo dal nucleo di studentesse e studenti che hanno aderito al Piano Estate e che hanno partecipato ai laboratori, lo scopo è di coinvolgere ad hoc tutti i sei indirizzi della scuola, attraverso la partecipazione attiva di almeno due classi (e di un docente-referente per l’area interessata). Al gruppo saranno proposti materiali didattici innovativi su un tema specifico, proposto da una coppia di ospiti/relatori, composta da un autore/accademico/esperto di carattere nazionale e/o internazionale e da un ex alunn* del Liceo, nella sua attuale expertise. Ogni laboratorio (almeno due incontri preliminari, svolti in classe) sfocerà in una conferenza pubblica/dibattito/workshop, organizzati con il coinvolgimento diretto del gruppo stesso, che parteciperà attivamente a tutte le fasi, fino ad intervenire durante la giornata.

Il programma dell’intero LabFest prevede l’organizzazione di sei panel tematici, con due eventi ciascuno. Questi panel, sebbene pensati in base agli indirizzi sui quali è articolata l’offerta formativa e didattica del Liceo, vanno intesi come veri e propri contenitori interdisciplinari, che aiuteranno discenti e docenti a scoprire come una determinata tematica, sebbene fortemente specifica, possa essere di pertinenza di più indirizzi contemporaneamente. Alcuni ospiti/eventi di particolare rilevanza saranno accompagnati da iniziative collaterali, aperte al territorio, nell'ottica di un coinvolgimento che possa valorizzare l'attenzione che l'Ente locale rivolge alla formazione dei giovani e alla diffusione della cultura a tutti i cittadini. Ugualmente ci si propone, in questo modo, di contribuire a far conoscere il ruolo e la presenza di altri Enti e istituti culturali, che condividono la stessa mission.

Il primo panel avrà come titolo “L’uomo, la storia, la memoria”: si aprirà martedì 5 ottobre 2021 con due iniziative legate alle celebrazioni “Dante700”. Il primo evento sarà una conferenza didattica dal titolo “Dante. Storia avventurosa della Divina Commedia dalla selva oscura alla realtà aumentata”, che sarà riservata alle studentesse e agli studenti, e che si terrà alle ore 10.30, presso lo spazio conferenze del Museo dei Campionissimi. Il secondo incontro sarà aperto al pubblico e si terrà alle ore 17, presso gli stessi spazi. Entrambi gli appuntamenti vedranno la partecipazione di Alberto Casadei (Professore Ordinario di Letteratura Italiana presso l’Università di Pisa) e di Marco Signori (Dottorando i Studi Filosofici presso la Scuola Normale Superiore di Pisa ed ex alunno del Liceo Amaldi).

Un secondo doppio-appuntamento, all’interno della stessa sessione, sarà quello di venerdì 8 ottobre, con una giornata dedicata alla storia antica e medievale. Alle 10.30 Stella Dicasagrande (archeologa e guida turistica) ed Errico Borro (storico medievalista e archeologo) incontreranno alcune classi per discutere con loro di “living history”, attraverso un seminario dal titolo “Giocare la storia. Rievocazione e gioco di ruolo per interpretare e narrare”. Dalle 14.30 alle 18.30 sarà, invece, allestita – presso la sede della scuola in via Mameli – una sessione di “gioco” con due ambientazioni: una prima, dove sarà possibile giocare come facevano i celti e i romani e una seconda dove sarà allestita una postazione di gioco di ruolo medievale. La partecipazione sarà su prenotazione, con posti limitati. Maggiori dettagli sulle modalità di adesione verranno fornite nelle prossime settimane.

Il secondo panel – programmato per il mese di novembre – sarà dedicato a “L’uomo, la mente, la società” e prevede un primo incontro dal titolo “Che cosa è un videogioco e come non averne paura”, con la partecipazione di Marco Accordi Rickards (Vigamus Academy Roma) e Alessandro Zaccheo (psicologo e psicoterapeuta, ex alunno del Liceo Amaldi). Il tema del secondo incontro sarà “Società dei consumi: teorie, luoghi, e pratiche contemporanee”, e sarà ispirata al volume curato da Piergiorgio Degli Esposti (Ces.Co.Com - Università di Bologna) e vedrà anche la partecipazione di Marco Fossati (Marketing Manager Agenzia Nuvole, ex alunno del Liceo Amaldi), che coordinerà un workshop sulle strategie e le campagne di marketing e comunicazione in ambito Retail.

I successivi eventi, che proseguiranno all’inizio del 2022, saranno dedicati a temi come il multilinguismo, la letteratura comparata, le trasformazioni urbane, l’ambiente, il rapporto uomo/macchina, lo sport e il movimento. Gli stessi incontri vedranno la partecipazione, con diverse modalità di antropologi, sociologi, psicologi, esperti di marketing, di nuove tecnologie, giornalisti ed esperti di media digitali, traduttori, docenti/ricercatori universitari nell’ambito delle Scienze Umane e Sociali, oltre che architetti, ingegneri biomedici, gestionali e aerospaziali. Nel 2022, un evento “fuori programma” vedrà anche la partecipazione dell’antropologo Daniel Miller, full professor di UCL (University College of London), impegnato in una ricerca comparata su 9 Paesi europei, finanziata dallo European Research Council, che ha come tema “L’antropologia degli Smartphone”.

Il programma completo e dettagliato della manifestazione – che si concluderà nel mese di maggio 2022 – sarà pubblicato su questa pagina dopo la conferenza stampa di presentazione che si terrà venerdì 24 settembre, alle ore 11.