Classi prime: accoglienza all'ecomuseo

TRE SIGNIFICATI E UN PROGETTO DI ACCOGLIENZA

Anche quest’anno scolastico il Liceo “Amaldi” ha pensato e voluto attività di accoglienza per le classi prime. Siamo tutti convinti che sia giusto e bello festeggiare i nuovi arrivati, non solo proponendo loro una giornata piacevole, ma anche presentando il prima possibile le caratteristiche peculiari e i valori di riferimento della “Casa” che li accoglie.

Nel romanzo Il Castello di Franz Kafka (1926) il protagonista, uno straniero, viene accolto con queste parole “Lei non è del Castello, non è del paese, non è nulla. Eppure anche lei è qualcosa, sventuratamente, è un forestiero, uno che è sempre di troppo, è sempre tra i piedi, uno che vi procura un mucchio di grattacapi…”. Le attività di accoglienza della nostra Scuola vogliono che chi arriva in essa per la prima volta non si senta “uno di troppo”, “uno che procura grattacapi”. In che modo?

Anzitutto“Accoglienza” è una parola importante: viene da un termine latino che può essere tradotto con “legare assieme” o “raccogliere assieme”. Ecco allora un primo significato: L'“Amaldi” vuole “raccogliere assieme” i suoi nuovi studenti, unirli, “collegarli” al suo progetto formativo. Questo, tuttavia, richiede un lavoro, perché chiunque voglia accogliere, anche una scuola, deve “raccogliersi”, fare spazio dentro di sé, con la mente e col cuore, fare silenzio e pensarsi. Il secondo significato, dunque, è che l' “Amaldi” si è raccolto per creare momenti di accoglienza pensati per i suoi nuovi studenti, con la mente e con il cuore, e anche per i suoi nuovi genitori.

Si può fare accoglienza in diversi modi, tuttavia. L'“Amaldi” ha pensato di farlo nella prospettiva educativa del Piano Estate “Energie”. E dunque, il terzo significato. Noi crediamo in una scuola che vuole avviare alla comprensione della connessione fra l’oggetto dello studio e la realtà: solo quello che ha senso per noi viene veramente appreso. Una scuola dove si impara in maniera attiva, costruttiva e collaborativa. In particolare giudichiamo importanti quei percorsi che promuovono la crescita culturale, e insieme sono di accompagnamento e orientamento nella vita e per la vita, garantiscono l’acquisizione di competenze trasversali, di senso di appartenenza e responsabilità individuale e collettiva, di cittadinanza globale.

Tre giornate di accoglienza per tre gruppi di classi

Per i nostri nuovi studenti sono stati così organizzate tre diverse giornate, con costi a carico della Scuola, all'ecomuseo di Cascina Moglioni, nel Parco delle Capanne di Marcarolo. I ragazzi la mattina assisteranno, in una splendida cornice naturale, ad uno spettacolo teatrale pensato per i diversi indirizzi, nel pomeriggio percorreranno insieme il Sentiero della Pace riflettendo sulla storia dell’Eccidio della Benedicta, e sui concetti di Pace, Resistenza e Memoria. Alcuni frutti di questo percorso, e del primo periodo di scuola, verranno raccolti in un momento di riflessione con i genitori, secondo un calendario che verrà presto pubblicato e non oltrepasserà nelle date la fine di settembre.

Date, classi coinvolte, descrizione degli spettacoli

Venerdì 17 settembre

1^A Classico- 1^G , 1^M Scienze Umane

Ecce Lupo, uno spettacolo che affronta la questione del ritorno del lupo. Il testo è di Giuseppe della Misericordia, la regia di Andrea Robbiano, interprete Davide Fabbroncino.

Lunedì 20 settembre

1^S Sportivo – 1^A, 1^I, 1^C Scienze Applicate

La sfida,uno spettacolo liberamente tratto dal libro Il combattimento, di Norman Mailer, che racconta il mitico match di boxe a Kinshasa tra Muhamed Alì e George Foreman. Interprete e regista Carlo Orlando.

Giovedì 23 settembre

1^B Scientifico – 1^E, 1^L Linguistico

Una mosca su Amleto, monologo di narrazione sull’Amleto di William Shakespeare, scritto e interpretato da Edoardo Ribatto.

Organizzazione delle giornate

8.30 : partenza Viale dei Campionissimi, nell'area prospiciente la Scuola.

9.30: arrivo Cascina Moglioni

10.30: spettacolo

12.30: pranzo al sacco

14.30: percorso dell’ Anello del Sentiero della Pace( 4,4 km) con l’accompagnamento dei guardiaparco e di Enrico Ghiotto, dell’Associazione Memoria della Benedicta

16.30: partenza per il rientro, previsto intorno alle 17.30 presso il luogo da cui il viaggio ha avuto inizio.

Nell’attuale contesto pandemico, tutte le attività andranno realizzate nel rispetto dei Protocolli di prevenzione e contenimento del contagio da Covid-19 della Scuola, che verranno aggiornati secondo le indicazioni del Ministero della Salute.

Allo stato attuale, è necessario il Green Pass per l'accesso al pullman e agli spettacoli (i tamponi possono essere effettuati gratuitamente a Novi presso l’hotspot di via Papa Giovanni XXIII 1, con orari dalle 9 alle 13; il tampone rapido gratuito è antigenico; in alternativa a pagamento e con prenotazione presso la Croce Rossa o nelle farmacie; l'effettuazione del tampone dovrebbe essere nel giorno che precede l'evento). Inoltre deve essere indossata mascherina chirurgica durante il viaggio in pullman e in eventuali momenti di assembramento.

Sono consigliate calzature da ginnastica con fondo non liscio, un cappellino per il sole e una protezione leggera per eventuale vento o pioggia.

Gli alunni che intendono partecipare sono pregati di restituire le liberatorie allegate alla presente comunicazione stampate e firmate da entrambi i genitori entro mercoledì 15 settembre.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prof. Michele Maranzana

Firma autografa sostituita a mezzo stampa

ai sensi dell’art.3 co.2 del D.Lgs n.39/93

Allegati
ACCOGLIENZA PROGETTO CLASSI PRIME.pdf
LIBERATORIA ACCOGLIENZA.pdf
Liberatoria foto e video